Cos'è una crociera multisport??

Una crociera multisport è quello che ci vuole per le persone attive, anche in vacanza!!

Abbiamo studiato questa crociera settimanale intorno all’Isola d’Elba con una serie di escursioni che vi faranno apprezzare un’isola tutta diversa!

Navigheremo intorno all’Isola d’Elba durante la settimana, e ogni giorno ci sarà un’escursione diversa in programma a cui tutti potranno partecipare.

Le escursioni sono alla portata di tutti, ci sarà sempre una guida abilitata con noi, pronta a darvi le indicazioni giuste e a garantire la vostra sicurezza.

1° giorno: sabato

Ci imbarcheremo dal Marina di San Vincenzo il sabato sera verso le ore 18:00, un veloce briefing per presentarci e conoscere la barca, un pò di spesa nel vicino supermercato e saremo pronti per la cena.

A seconda della meteo lo skipper valuterà se salpare subito alla volta dell’Isola d’Elba, o se partire il mattino successivo.

2° giorno: domenica - kayak a Capo Enfola

kayak isola d'elba multisport

Capo Enfola è un promontorio collegato all’Isola d’Elba solo da un sottile istmo. Una volta qui si trovava la Tonnara dell’Enfola, che ora è stata completamente restaurata ed è sede del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano.

La nostra escursione parte da qui! Scenderemo con il tender al pontile, e qui incontreremo la nostra guida, che ci fornirà salvagente e pagaia e ci indirizzerà al kayak più adatto a noi. I kayak sono sia singoli che doppi, sono tutti molto stabili ed inaffondabili.

Usarli è molto semplice ed intuitivo, e comunque Carlotta vi farà una breve spiegazione sul loro utilizzo prima di andare in mare.

A seconda del vento e del mare del genere andremo verso est o verso ovest, in ogni caso qui la costa è meravigliosa. A metà escursione attraccheremo in una spiaggetta per riposarci.

L’escursione dura circa due ore e mezza.

Il costo dell’affitto del kayak è di 15€ a testa.

3° giorno: lunedì - Trekking Marciana Marina - S.Andrea

crociera multisport elba
crociera multisport trekking

Questo percorso costiero, molto suggestivo, si snoda lungo una delle più belle coste dell’Isola d’Elba.

E’ lungo circa 6 km, quindi, con le soste ed un passo molto rilassato, si fa agevolmente in 3 ore.

L’escursione parte dal porto di Marciana Marina, passando vicino all’antica torre detta “saracena”, di epoca Pisana (XII secolo), situata a guardia del piccolo porto.

 

Il sentiero si inerpica su in mezzo alla profumata macchia mediterranea, fino a congiungersi con una strada asfaltata poco trafficata, che seguiremo per un pò, distratti dagli splendidi panorami che ci si affacceranno davanti agli occhi.

Dopo una discesa sotto un fitto bosco di lecci, la strada lascerà il passo ad un comodo sentiero, che ci porterà a breve alla spiaggetta della Cala.

Il luogo è immerso in quiete speciale, quella pace che hanno solo i luoghi un pò fuori dal mondo…qui ci si arriva solo a piedi, o via mare.

Da qui il sentiero prosegue, passando accanto a case meravigliose completamente immerse nel bosco, tra giardini ben curati e straripanti di agrumi.

Ancora una mezz’oretta circa e giungeremo nella piccola e semi-nascosta spiaggetta del Cotoncello. Da lì ci apparirà finalmente la nostra meta, S. Andrea, alle spalle di una bellissima spiaggia bianca.

Percorreremo gli ultimi 200 metri tra acque trasparenti, gradini intagliati sulla scogliera granitica e ponticelli sospesi…unico!!

Il tempo di un bagno, un gelato o una birretta nel grazioso paesino, e potremo scegliere se tornare a piedi a Marciana Marina, con un sentiero diverso ma di certo non meno affascinante, o tornare con i mezzi pubblici… in ogni caso… sarà di certo un’escursione per cui ne è valsa la pena!!

4° giorno: martedì - Snorkeling al relitto di Pomonte

relitto crociera multisport elba
Cominciamo dall’inizio…cos’è lo snorkeling??

Facile! E’ il nuoto in superficie, con la più semplice delle attrezzature: maschera, pinne e, appunto, snorkel (la traduzione inglese di tubo!).

 

Ci immergeremo a Pomonte, sulla costa ovest, dove è affondato l’Elviscott.

Questa nave era un mercantile adibita al trasporto legname, che affondò nel gennaio del 1972, urtando contro lo scoglio dell’Ogliera, contro il quale rimase incastrato finchè non venne deciso di reciderlo in due tronconi.

La prua fu recuperata, e la poppa, insieme alla plancia e a parte della fiancata prodiera, fu fatta affondare, tra gli 8 e i 12 metri.

La scarsa profondità la rende quindi la meta ideale per gli snorkelisti, che rimarranno senz’altro piacevolmente colpiti dalla quantità di pesci che qui vi si trovano.

La guida sarà dotata di una boa di segnalazione, che fungerà anche da piattaforma di galleggiamento, a cui all’occorrenza sarà possibile attaccarsi per riposarsi.

Se non siete in possesso di attrezzature personali comunicatecelo per tempo, vi saranno fornite maschera, tubo e pinne al costo di 5€.

5° giorno: mercoledì - Kayak da Marina di Campo

kayak multisport elba barca

Ed eccoci di nuovo in sella ai nostri kayak, che ormai avremo imparato a conoscere! stavolta esploreremo il versante sud dell’Isola d’Elba, e a seconda della meteo valuteremo sul momento se andare verso Est, e costeggiare quindi Capo di Fonza, facendo un divertente slalom tra scoglioni affioranti, o verso ovest, navigando paralleli a questa lunga spiaggia di sabbia bianca, e dirigendo verso la piccola e graziosa spiaggetta di Galenzana, alle spalle del paese di Marina di Campo. In ogni caso vedrete dei colori e dei paesaggi meravigliosi, garantito!

Costo noleggio kayak: 15€

6° giorno: giovedì - Trekking & visita alla Miniera del Ginevro

miniera crociera multisport

Nel cuore sotterraneo dell’Isola d’Elba

Tutto il versante orientale dell’Isola ha alle spalle una lunga storia di estrazione del ferro, storia che affonda le sue radici in un passato lontano…

Già gli Etruschi, infatti, apprezzavano il valore del ferro elbano, estraendolo in miniere a cielo aperto e forgiandolo con incredibile maestria.

Tanto era intensa l’attività dei loro forni fusori, che l’Isola venne ribattezzata “Aethalia”, la fuligginosa, per i fumi che perennemente si levavano in cielo.

La costa est porta le cicatrici di tutta questa intensa attività estrattiva, terminata solo recentemente; le miniere erano infatti tutte a cielo aperto.

Tutte tranne una.

La miniera del Ginevro fu aperta agli inizi del ‘900.

Si scavò inizialmente in superficie, ma ben presto si capì che il grosso del giacimento di Magnetite (uno dei minerali più ricchi di Ferro), si trovava sotto il livello del mare.

e così si cominciò a scavare…l’unica miniera sotterranea dell’Elba…il più grande giacimento di magnetite d’Europa

La storia della miniera è la storia delle genti di questi luoghi, gente che per generazioni ha vissuto grazie al duro lavoro dei minatori. Una storia tutto sommato anche recente, perchè la miniera chiuse i battenti nel 1981, per ragioni economiche.

Visiteremo l’affascinante Museo allestito dentro la vecchia officina, poi un pullman ci porterà poi all’ingresso della galleria, dove ci infileremo nelle viscere della terra.

In un facile percorso adatto a tutti, percorreremo la storia, le vicende e l’immane fatica di questi uomini, duri come la loro terra, da loro faticosamente scavata metro dopo metro.

Costo ingresso in miniera: 18€

7° giorno: venerdì - Trekking in zona Rio o Cavo

trekking GTE

L’ultimo giorno decideremo, in base alla vostra di camminare, che sentiero percorrere, le opzioni sono moltissime: potremmo visitare la bellissima Madonna del Monserrato, alle spalle di Porto azzurro, e poi proseguire lungo costa in direzione di  Rio Marina, facendoci poi recuperare dalla barca, oppure addentrarci nelle vecchie miniere di ferro, ormai in disuso, oppure ancora fare un anello intorno Cavo, un piccolo paesino a nord est dell’Elba…le possibilità sono innumerevoli, e ce n’è davvero per tutte le “gambe” 🙂

Venerdì sera si rientra il porto a San Vincenzo, lo sbarco avverrà sabato mattina entro le ore 8:00

N.B. L’itinerario potrebbe subire delle variazioni a seconda del meteo, l’ordine delle escursioni qui proposte è puramente indicativo; lo skipper, e la guida, si riservano la possibilità di variarle o invertirle a seconda della necessità, per il buon proseguimento della vacanza.

Per partecipare alle escursioni non è richiesto di essere degli atleti, solo di avere una buona forma fisica.

Ogni situazione fisica particolare deve essere preventivamente comunicata alla guida.

DATE SU RICHIESTA

Imbarco e sbarco dal porto di San Vincenzo, imbarco il sabato dalle ore 18, sbarco il sabato successivo entro le ore 9:00.

  • Skipper
  • Lenzuola
  • Assicurazione “Casco” e RC
  • Tender & fuoribordo
  • Pulizie Finali
  • Servizio guida

La quota non include:

  • cambusa
  • Porti/boe
  • Gasolio
  • Affitto Attrezzature ed ingressi a musei con costi indicati nel programma
  • tutto quanto non specificato in “la quota include”